Get Adobe Flash player

La nuova direttiva RoHS o RoHS 2, conosciuta ufficialmente come Direttiva 2011/65/CE sulla restrizione dell’uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche (rifusione), è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il 1° luglio 2011, è entrata in vigore il 21 luglio 2011 ed ha ufficialmente abrogato la Direttiva RoHS 2002/95

La direttiva RoHS limita l’uso di piombo (Pb), mercurio (Hg), cadmio (Cd), cromo esavalente(Cr6+), bifenili polibromurati (PBB) ed eteri di difenil polibrominato (PBDE) nella produzione di alcune delle apparecchiature elettriche ed elettroniche vendute nell’Unione Europea.  

La ragione per la limitazione di queste sostanze è che possono essere rilasciate nell'ambiente e costituire una minaccia per la salute umana, animale ed ambiente, soprattutto quando si raggiunge la fase di trattamento dei rifiuti.

La nuova direttiva RoHS introduce l'obbligo della marcatura CE ed i requisiti per la dichiarazione di conformità: prima di immettere sul mercato apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE), un 

produttore / importatore / distributore deve assicurare che sia stata applicata l'adeguata procedura di valutazione della conformità in linea con il modulo A dell'allegato II della decisione n. 768/2008/CE e apporre il marchio CE sul prodotto finito.  Da gennaio 2013 i prodotti elettronici che portano il marchio CE dovranno soddisfare i requisiti di questa nuova direttiva.

Inoltre, l'ambito di applicazione della nuova direttiva RoHS è stato esteso a nuove categorie di prodotto rispetto alla Direttiva precedente, con diverse scadenze temporali:

  • 22 luglio 2014  - Dispositivi medici, strumenti di controllo e monitoraggio
  • 22 luglio 2016 - Dispositivi medici di diagnosi in vitro 
  • 22 luglio 2017 - Strumenti di monitoraggio e controllo industriali 
  • 22 luglio 2019 - Altre apparecchiature elettriche ed elettroniche non comprese nelle categorie sopra elencate

Queste categorie si vanno ad aggiungere a:

  • grandi elettrodomestici
  • piccoli elettrodomestici
  • apparecchiature informatiche e per telecomunicazioni
  • apparecchiature di consumo
  • apparecchiature di illuminazione
  • strumenti elettrici ed elettronici
  • giocattoli e apparecchiature per il tempo libero e per lo sport
  • distributori automatici

Altri cambiamenti introdotti dalla Direttiva RhOS 2 sono: l'introduzione di nuovi temini e definizioni, in modo da semplificarne l'applicazione, una procedura chiara per le deroghe e l'introduzione di una metodologia per il futuro inserimento di nuove restrizioni e per la revisione delle sostanze considerate pericolose.